C’incontreremo in una favola

dic 24, 2012   //   by admin   //   Blog  //  No Comments

Cogliendo l’occasione di un anno che volge al termine e che fa spazio ad una nuova serie di tramonti e albe, ho pensato ad un messaggio “favoloso” per alcuni intimi amici. Il fatto che i mezzi di comunicazione a disposizione siano tantissimi ci aiuta a raggiungere tutti: se non si dimentica che le relazioni sentimentali (di qualsiasi natura) vanno alimentate in concreto, anche i social network sono un mezzo potentissimo. Non essenziale, certo, ma utile!

Cincia alla Casa Amarilla (casa mia, foto mia!)L’augurio suonava come segue (e capirete cosa intendevo con il termine “favoloso”). Vuole essere un messaggio positivo, uno stimolo a far camminare con le proprie gambe le idee in cui si crede, un punto di partenza per chi ha smarrito il desiderio di scrivere la propria storia. Ci vogliono coraggio, entusiasmo e un po’ di sana follia. Niente di più, niente di meno. Se non Amore. Ci vogliono ali per volare, ma sono solo strumenti metaforici; cantava De Gregori “…Gli uccellini nel vento non si fanno mai male / hanno ali più forti di me…”.

Abbiamo bisogno di credere nelle favole.

Non le favole che ci raccontano la tivù e i social network…

Non quelle di chi maschera interessi privati con l’idea di bene pubblico.

Non quelle di chi scambia oggetti e possessi per simulacri di felicità.

Abbiamo bisogno di favole vere, di storie narrate con maestrìa, di valori autentici e – magari – di un lieto fine.

Temo di non avere molto da insegnare, ma voglio augurare a ognuno di poter (e saper) scrivere la sua propria storia, giorno per giorno, con vita vissuta e parole, con idee e azioni che permettano a queste ultime di progredire e concretizzarsi. E magari – ancora più prezioso! – che le diverse favole s’intersechino, scrivendo un racconto: un magico libro che è vita. Una bellissima opera in cui per ciascuno ci sia un assaggio di gioia, un pizzico d’amore e tutta la libertà possibile (anche quella di sbagliare…).

Auguri, c’incontreremo in un racconto, la nostra favola umana…

Leave a comment

Quote #8

I like running because it's a challenge. If you run hard, there's the pain -and you've got to work your way through the pain. You know, lately it seems all you hear is 'Don't overdo it' and 'Don't push yourself.' Well, I think that's a lot of bull. If you push the human body, it will respond. (Bob Clarke)