P, palindromia e animali volatili leggeri

feb 14, 2011   //   by admin   //   Blog  //  1 Comment

Libellus de P, palindromia atque libellulis

Brescia, 11 febbraio 2001 – Pensavo di scrivere un libretto di 31 pagine col titolo sopraccitato. Lo penso ancora. Vorrei farlo bilingue, riscoprendo il latino. Vorrei… vorrei tante cose e passo dopo passo potrei realizzare. Volere è potere, dicono. Ma di stupidaggini se ne dicono molte…

Palindromia allo specchioIntanto voglio solo dire un bel “grazie” dal cuore a chi mi pensa e mi vuole bene. Le persone sono ciò che conta, nella loro curiosa singolarità e nella meravigliosa collettività.

Oggi taglio la fettuccia del “traguardo volante” dei miei primi 30 anni su questa terra. In un giorno palindromo 11.02.2011, un giorno che si specchia in sé stesso, anch’io mi metto davanti allo specchio e scopro la mia bellezza di essere umano. A fine giornata mi metterò sotto il cielo stellato e scoprirò la mia infinita piccolezza di omiciattolo inerme. E per non farmi mancare nulla, magari farò una corsa, al freddo. Il freddo mi infastidisce, ma è un grande dono della natura: ti fa percepire che sei vivo e che per vivere hai bisogno di generare calore: si mangia, si beve, si fa mòto, ma soprattutto si cerca di amare…

PS: Un nuovo percorso di lavoro mi sottrae moltissimo tempo e per un periodo ho trascurato il sito, che tuttavia ricomincerà a vivere e popolarsi (di personaggi, scritti e immagini) entro brevissimo tempo!

1 Comment

  • buon lavoro, ma soprattutto BUON COMPLEANNO VECIO!

Leave a comment

Quote #8

I like running because it's a challenge. If you run hard, there's the pain -and you've got to work your way through the pain. You know, lately it seems all you hear is 'Don't overdo it' and 'Don't push yourself.' Well, I think that's a lot of bull. If you push the human body, it will respond. (Bob Clarke)