Pillole di GRW #3: premiere etage tra gli ulivi

ott 10, 2014   //   by admin   //   Blog  //  No Comments

Podio prima tappa GRW

Prima tappa andata, obiettivo di stare con una frequenza media inferiore al ritmo maratona centrato, una piccola volata per prendere il secondo posto di giornata, il terrore di aver forzato un po’ troppo ed aver fatto arrabbiare il favoritissimo della gara che domani (scherzo!) mi massacrerà ;)

 

Tito e Paolo (Spazio Sport) - pregaraPerò su poco più di 10km collinari, asfaltati, sono stato molto a mio agio, sempre in controllo tecnico e cardiorespiratorio… strano avere buone sensazioni quando non ci si riesce ad allenare come si vorrebbe/dovrebbe. Sarà merito delle Orecchiette del pranzo!

 

E’ stato a suo modo divertente anche il “campanilismo” della sfida di avere un podio tutto Saucony (con Matteo Notarangelo a precedermi e Alessandro Tomaiuolo a seguire) in questo 10’000 degli ulivi marchiato dalla concorrenza (Brooks). Ora mi aspetta la cena con l’amico Paolo (ormai mi ha adottato!)… Bella atmosfera a Mattinata, è una festa di paese, c’è chiasso e curiosità per le strade, si balla e si mangia tutti insieme, una sagra dei faticatori che sanno anche prendersi poco sul serio.

 

E poi sonno ristoratore, domani comunque vada sarà una pietra angolare per la mia storia sportiva. Da sempre so che i momenti spigolosi della mia esperienza vitale sono momenti solitari: la Foresta Umbra mi attende.

Leave a comment

Quote #8

I like running because it's a challenge. If you run hard, there's the pain -and you've got to work your way through the pain. You know, lately it seems all you hear is 'Don't overdo it' and 'Don't push yourself.' Well, I think that's a lot of bull. If you push the human body, it will respond. (Bob Clarke)